DE
EN
IT
SOLO CARNE ITALIANA 100%
DI NOSTRA FILIERA
home > la produzione
La Produzione
I processi

Al Salumificio di Franciacorta tutte le sere i locali vengono disinfettati e gli strumenti e le apparecchiature sterilizzate a 120° secondo le procedure del sistema internazionale HACCP (analisi dei pericoli e controllo dei punti critici). Le carni, di solo suini lombardi, arrivano tutti i giorni e dal reparto di disosso e snervatura, passano al laboratorio per la preparazione dei prodotti.
Infine sono avviate alle cantine per la stagionatura e agli ambienti di stazionamento dove il prodotto viene spedito.

Certificazioni

Il Salumificio Di Franciacorta è in corso di certificazione Senza Glutine DTP108-CSQA e IFS Food.

scopri di più
scopri di più

Il DTP 108 è uno standard di CSQA che definisce i requisiti necessari per la certificazione "Senza Glutine".

Rappresenta uno strumento oggettivo che supporta la dichiarazione da parte dalle aziende per dimostrare la due diligence nella gestione del claim "Senza Glutine" e consente l'uso del marchio in etichetta.
La certificazione Senza Glutine DTP108-CSQA è particolarmente rigorosa e sicura, restrittiva rispetto agli attuali limiti di legge Italiana: gli alimenti devono avere un contenuto di glutine inferiore ai 10 ppm (l’attuale limite di legge è 20 ppm). Rappresenta pertanto una garanzia supplementare per i consumatori celiaci.
Per ottenere la certificazione Senza Glutine DTP108-CSQA , viene effettuata

  • analisi documentale
  • verifica ispettiva in situ
  • campionamento per ogni tipologia di prodotto finito oggetto di certificazione
  • le verifiche verranno effettuate almeno una volta l’anno

Lo Standard IFS (International Food Standard) si riferisce ai fornitori food a marchio della GDO

certifica la loro capacità di fornire prodotti sicuri, conformi alle specifiche contrattuali e ai requisiti di legge.
E’ uno standard riconosciuto  in Europa e nel Mondo ed è uno degli standard di sicurezza alimentare riconosciuto dal Global Food Safety Initiative (GFSI), iniziativa internazionale che promuove la sicurezza alimentare lungo tutta la catena di fornitura.
Si applica alle aziende alimentari che forniscono prodotti food a marchio dei retailer.
Lo standard è focalizzato sulla qualità e sicurezza igienico-sanitaria dei prodotti, ha come riferimento la metodologia HACCP*.
I principali elementi presi in considerazione da IFS Food sono:

  • adozione delle buone pratiche di riferimento
  • adozione di un sistema HACCP
  • adozione di un sistema di gestione per la qualità documentato
  • controllo di standard per gli ambienti di lavoro, per il prodotto, per il processo e per il personale
  • esistenza di appropriate specifiche per:
    • materie prime (compresi i materiali di confezionamento),
    • prodotto finito,
    • prodotti intermedi/semilavorati (dove richiesto),
    • monitoraggio dei fornitori,
    • posizionamento del sito,
    • l'accumulo, la raccolta e l'eliminazione del materiale di rifiuto,
    • standard igienici e di organizzazione per il personale,
    • controllo di processo.

La riconoscibilità internazionale dello  Standard permette di rispondere alle richieste di clienti da tutta Europa.

* Il sistema HACCP analizza ogni fase del processo produttivo e anche le fasi successive come lo stoccaggio, il trasporto, la conservazione e la vendita o somministrazione al consumatore. Lo scopo di questo controllo è di monitorare tutta la filiera del processo di produzione e distribuzione degli alimenti.